Fondazione Emanuela Zancan Onlus

Accedi per acquisti e download

Il fenomeno della povertà. Aspetti etico-valoriali

Prezzo (IVA inclusa): €7,00

Quantità

Editore: Edizioni Messaggero Padova
Codice ISBN: 9788825020649
Anno di pubblicazione: 2008
Autore: Giovanni Nervo
Numero di pagine: 111

Il fenomeno della povertà può essere esaminato sotto vari aspetti: sociologico, statistico, economico, politico, religioso, etico.
Le riflessioni presenti nel volume, partendo da dati statistici e dai riflessi sociologici ed economici, si sviluppano soprattutto nella dimensione etico-politica e tendono a mettere in rilievo responsabilità e possibili soluzioni a livello personale, familiare, comunitario, nazionale e mondiale.
Le riflessioni si riferiscono a vari aspetti del fenomeno della povertà ma tendono sempre a tenere collegati i tre livelli: personale, familiare e mondiale. Perché rimane sempre attuale l'avvertimento dell'Abbé Pierre "Il futuro del mondo non sarà deciso né dal blocco comunista dell'est, né dal blocco capitalista dell'ovest (50 anni fa quando Abbé Pierre parlava così, il mondo viveva nell'ansia della contrapposizione fra i due blocchi, e il pericolo della guerra nucleare) ma dalla rabbia dei poveri".
Dall'altra parte se una forte spinta non parte dalla coscienza e dall'impegno dei popoli, cioè dalle persone, dalle comunità locali e nazionali, la lotta contro la povertà nel mondo resta teorica o può diventare demagogica.

Contenuti

Introduzione

  1. C’è spazio per chi non produce? (Quanti poveri in Italia; Il primo rapporto della commissione sulla povertà in Italia; Povertà e disuguaglianze; Povertà: fenomeno costante; Alcuni dati più significativi; Povertà e impoverimento)
  2. Le nuove povertà in Italia (La povertà di ieri e di oggi; Cinque nuove povertà; Cause della povertà: accidentali, strutturali, culturali; Strategie per combattere la povertà)
  3. Una nuova povertà: la solitudine (La solitudine come povertà; Una nuova solitudine; Come si vince; La solidarietà del volontariato non organizzato)
  4. I poveri nel mondo (La povertà del terzo mondo; Perché la povertà del terzo mondo; Le cause; Il problema vero non è assistenziale; Il debito dei paesi poveri; Dov’è Dio? Da che parte sta?; Contro la fame cambia la vita)
  5. I bisogni dimenticati (I bisogni che non hanno voce e non arrivano alle istituzioni; Il terzo settore e i bisogni dimenticati; La collaborazione delle chiese)
  6. I poveri saranno sempre con noi? (Dunque i poveri sono con noi e aumentano; Il significato autentico delle parole di Gesù)
  7. Partire dai primi o dagli ultimi? (Scelta preferenziale o amore preferenziale?; Perché le resistenze?; Uno strumento della chiesa italiana)
  8. La società dei due terzi (Il sistema democratico può favorire le disuguaglianza?; Evitare gli sprechi; Recuperare i crediti; Le priorità nella distinzione delle risorse; La funzione politica della società civile)
  9. La legge è uguale per tutti. Anche per i poveri? (Legalità tutela dei più deboli; Le condizioni per garantire i diritti dei più deboli; Meno leggi più legge; Legalità e solidarietà; La ricerca del bene comune; La legalità oggi)
  10. Dalla cultura del superfluo alla cultura della solidarietà (Perché promuovere la cultura della solidarietà; Immersi nella cultura del superfluo; Come si esprime una cultura della solidarietà; Come passare dalla cultura del superfluo alla cultura della solidarietà; Dall’azione personale all’azione politica)
  11. Bisogni e diritti dei disabili (La persona disabile è un valore; Non solo problema, ma anche risorsa)
  12. La comunità di fronte ai problemi dei disabili (Due tendenze nella società civile; Due tendenze nella comunità cristiana)
  13. Le risposte della società ai bisogni dei disabili (Partire dall’interesse economico della società o dai bisogni e diritti dei disabili e delle loro famiglie?; Tre conseguenze di una scelta)
  14. Gli zingari: poveri perché minoranze e perché diversi (Le normative sulle minoranze e sugli zingari; Diritti e doveri del popolo zingaro)
  15. L’osservatorio delle povertà: strumento per combattere responsabilmente la povertà (L’origine degli osservatori delle povertà nelle comunità ecclesiali; La funzione dell’osservatorio a livello parrocchiale e a livello diocesano; Conclusione)